Migliorare velocemente nella pole dance? Yes, you can!

La cosa più importante di una lezione di pole dance è divertirsi e passare un’ora senza pensare ad altro che a voi stessi, ma c’è effettivamente qualcosa che possiamo fare per aumentare le nostre prestazioni in classe?

In tanto la primissima cosa da sapere è che quello che vi propone il vostro, o la vostra,  insegnate è per voi potenzialmente fattibile, altrimenti non ve lo avrebbe proposto.

Poi ovviamente ci sono tanti “se” e “ma”; il vostro umore, la vostra carica, la voglia di fare, la  condizione fisica in quella giornata e tante altre piccole variabili. Rimane il fatto che se una cosa vi viene proposta, si, la potete fare. Magari non oggi, magari la prossima volta, ma la farete.

Quindi cosa dobbiamo fare per rendere al meglio durante la lezione di pole dance.

_MG_1732.jpg

1. Ascoltare

Per me è la cosa più importante, se non lo fosse vi si butterebbe sul palo senza dire una parola. Pensateci bene, quando l’insegnate spiega raramente si ascolta attentamente tutto quello che ha da dire e lo capisco…avete voglia di provare. Non sempre però l’enfasi del momento è positiva e raramente è produttiva, anzi tante volte chi ascolta le spiegazioni delle figure riesce ad eseguirle prima e con meno fatica.

2. Non avere paura

Parliamoci chiaro, la paura ci deve essere, la pole dance è uno sport divertente, coinvolgente, ma potenzialmente pericoloso. Quindi riconoscere la pericolosità delle cose e farle con coscienza è una buona cosa, che ci permette, in molti casi, di salvaguardaci fisicamente.

Un’altra cosa è il terrore. Il terrore di una posizione, di una presa o altro, in genere, sfocia nel panico una volta sul palo e questo ci toglie tutte le capacità di gestire il nostro corpo e quindi di garantire la nostra incolumità.

Quindi rimaniamo in noi, proviamo le cose con calma e coscienza. E se proprio una cosa vi spaventa a morte, non la fate. Fermatevi e chiedete all’insegnate un’alternativa.

3. Chiedere 

Sempre e all’insegnate. Di rivedere una posizione, di avere una spiegazione, di essere aiutate. Non abbiate paura di chiedere, le insegnati sono li apposta.

E’ normale non capire una figura, avere bisogno di assistenza o di dritte per migliorare i movimenti.

_MG_1887-2.jpg

4. Provare, provare, provare

Provare una figura o una combo mezza volta durante la lezione, non vi aiuterà a migliorare. Anche se dovesse esservi riuscita al primo tentativo,  riprovatela. Prestate attenzione a tutte le piccole cose che la compongono, le gambe, le punte, le braccia, le spalle, l’espressione. Sistemare i dettagli vi aiuterà a migliorare.

5. Non rimanere immobili ad aspettare l’aiuto dell’insegnate

Ok, non vi fidate da sole, ve l’ho detto io di chiedere aiuto (avete ragione!), ma se rimanete ferme ad aspettare il vostro turno, oltre a raffreddarvi, proverete forse due e tre cose in tutta le lezione.

Il mio consiglio è di provare da soli fin dove riusciamo,  e poi farvi aiutare dall’insegnate quando sarà il vostro turno.

Di tantissimi trick si può provare la posizione da terra, senza necessariamente doversi avventurare sul palo, tanti altri trick si possono provare senza lasciare mani, gambe, piedi e spalle.

6. Non abbattersi 

Ripetere in loop i tre quarti della lezione “non ce la faccio, non ci riesco, non sono capace” e tutte le altri varianti che conoscete benissimo, in primis non vi farà venire la figura, in secundis non farà altro che scoraggiarvi. 

Ok, non vi è venuto, non è un dramma esistenziale. Vi verrà. Invece di lamentarvi a ripetizione chiamate l’insegnate per chiarire i vostri dubbi o chiedete di guardarvi per capire dove sbagliate. Riprovate, non mollate e sarete ripagate.

_MG_1733.jpg

7. Confrontarsi con le compagne

L’insegnate è la prima persona a cui dovete chiedere e l’unica dalla quale farvi assistere, a meno che non sia lei a indicarvi il contrario, ma confrontarvi con le vostre compagne di sicuro non fa male. Magari qualcuna che aveva il vostro stesso problema in una figura vi dà la giusta ispirazione.

8. Fermatevi

Si, avete letto bene, fermatevi il tempo che vi serve tra una prova e l’altra, bevete un sorso d’acqua, prendete fiato e ripartite. Fermatevi se non ce la fate più e chi se ne frega se le vostre compagne sono macchine da guerra e continuano a provare. Ascoltate il vostro corpo.

L’ho detto all’inizio dell’articolo, ma lo ripeto anche alla fine: DIVERTITEVI !!!

 

Annunci

Pubblicato da

Hello, my name is Martina Liverani. I was born in 1991. I'm an italian pole dancer, pole dance instructor at the UnciornStudio & I'm a flexibility lover. Welcome to my Blog.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...